Dimensionamento fossa imhoff

dimensionamento vasche imhoff palermo

Calcolo dimensionamento fossa imhoff: quanto deve essere grande la fossa imhoff?

La scelta, in fase d’acquisto, e la successiva installazione di una fossa imhoff, non sono operazioni da sottovalutare ed occorre prestare attenzione alla normativa in vigore che ne regolamenta il dimensionamento e le caratteristiche di installazione.

Quindi oltre alla prima difficoltà nella scelta della vasca imhoff, occorre affidarsi ad un’impresa edile che sappia realmente installare questo prodotto. Non si tratta di un’operazione semplice perché oltre a prevedere idonea strumentazione per il montaggio, occorre essere in piena regola con distanze, diametro delle tubazioni di condotta, pendenza delle condotte, idoneo supporto della vasca e tante altre peculiarità che soltanto un’impresa edile con esperienza nell’installazione di fosse imhoff può avere.

Normativa fossa imhoff

Il Decreto Legge 152/99 si occupa di regolamentare i sistemi di acque di scarico: “Disposizioni sulla tutela delle acque dall’inquinamento e recepimento della direttiva 91/271/CEE concernente il trattamento delle acque reflue urbane”.

Sebbene le fosse imhoff non rispettino tutti i parametri contenuti nel decreto, ci viene in aiuto l’articolo 3 del quinto allegato che cita: “Possono essere considerati come appropriati i sistemi di smaltimento per scarichi di insediamenti civili provenienti da agglomerati con meno di 50 A.E.[1] come quelli già indicati nella delibera del Comitato dei Ministri per la tutela delle acque dall’inquinamento del 4/02/77

Dimensionamento fossa imhoff

Sulla base di questo Decreto Legge sulle fosse imhoff, vediamo quali sono gli accorgimenti e le dimensioni da tenere in considerazione per la nostra unità abitativa.

Comparto di sedimentazione

Per ogni utente deve essere non inferiore ai 40-50 litri

Compartimento del fango

Per ogni utente devono essere garantiti dai 100 ai 200 litri di volume e l’estrazione occorre farla ogni anno

Dimensionamento condotta disperdente

La condotta disperdente deve avere un diametro di almeno 10-12 cm e 30-50 m di lunghezza. Le estremità devono essere distanti 10-12 m e devono avere una pendenza compresa tra lo 0,2% e lo 0,5%.

Inoltre la condotta disperdente occorre che sia interrata in una trincea appositamente scavata. Questa condotta deve essere posta distante almeno 30 metri da qualsiasi fonte di acqua potabile per evitarne la contaminazione.

Normativa che regola la fossa imhoff

Seguendo il DL 152/99 si possono evincere molti dati che sono utili all’utente che deve acquistare una fossa imhoff e successivamente installarla.

Spesso però le aziende produttrici di vasche imhoff ci vengono in aiuto. Queste ci forniranno degli schemi che permettono ai non addetti ai lavori di avere la cognizione di quanto grande debba essere una fossa imhoff per il proprio edificio, rispettando comunque la normativa.

La fossa imhoff: cosa è

La vasca Imhoff è un tipo di fossa biologica per la raccolta delle acque sporche consumate da un edificio. La fossa imhoff è utile al chi vive in insediamenti distanti dalla rete fognaria o nei posti in cui serve una sgrassatura primaria dei liquami civili a monte di impianti di depurazione.

Questo genere di vasca si caratterizza per essere composta da un compartimento inferiore che è preposto alla digestione del fango. Questo è alimentato da un compartimento superiore, che assume il ruolo di vasca di sedimentazione primaria.

Come funziona una fossa imhoff?

La fossa imhoff è direttamente connessa con l’edificio mediante un pozzetto e delle canalizzazioni.

Il liquame che arriva nella vasca viene indirizzato nella camera di sedimentazione primaria passando sotto un primo paraschiume.

Il composto prettamente liquido, avrà una componente galleggiante la quale, con il tempo, si andrà crostificando e si accumulerà nella parte superiore della vasca. Questa crosta nel tempo andrà rimossa.

Le particelle invece più pesanti, sedimentabili, precipitano nella camera inferiore e arrivano nel canale di scarico dopo aver incontrato un secondo paraschiume.

In questa camera inizia il vero e proprio processo digestivo dei fanghi. Una volta completato verrà poi risucchiato da un tubo e messo ad essiccare!

Per quanto riguarda invece le acque, questo escono chiarificate perché non entrano in contatto diretto con il comparto inferiore.

Chiedici una consulenza sul dimensionamento della tua vasca imhoff

Impresa edile Cannarozzo si occupa da tanti anni di installazione fosse imhoff a Palermo ed in tutta la Sicilia alle più svariate entità e complessi abitativi. L’esperienza maturata ci porta a poter offrire una consulenza mirata a questo genere di lavori.

Instaura con noi un contatto per ricevere una consulenza gratuita sul dimensionamento di una fossa imhoff.

Potrebbe interessarti anche

Ristrutturazione senza autorizzazioni: Cosa si rischia?
Classi energetiche edifici
Pulizia vetrate in quota Palermo