Tipologie di Cartongesso

Quante tipologie di cartongesso esistono

Tipologie di Cartongesso

Non è immediata la scelta della tipologia di lastre in cartongesso da utilizzare. Sembra banale, ma non è così.

Ogni struttura, ogni ambiente, ogni installazione di strutture in cartongesso deve soddisfare alcuni requisiti che, nella grande parte dei casi vengono soddisfatti in pieno dalle normali lastre in cartongesso. Ci sono situazioni però che ci portano a lavorare in ambienti a rischio umidità, calore, rumori, sollecitazioni maggiori che non possiamo ignorare: occorre una tipologia di lastra in cartongesso per ogni situazione.

Il Cartongesso

Sebbene sia un materiale molto comune nell’edilizia moderna per via delle sue caratteristiche di versatilità, ampi campi di applicazione e velocità di installazione, occorre comunque professionalità nell’installazione.

Le lastre in cartongesso occorre che siano applicate in una struttura generalmente metallica appositamente creata al fine di supportare le lastre sia verticali (pareti) che orizzontali (tetti, controsoffitti). L’installazione di questa struttura è la base per la buona riuscita di ogni lavoro in cartongesso infatti, salvo casi hobbistici, è bene affidarsi ad un professionista.

Lastre in cartongesso

Il cartongesso viene venduto a lastre. In Italia la dimensione tipica è di 120 x 200 cm 120 x 300 cm, quindi si tratta di una forma rettangolare di spessore variabile intorno al centimetro (0,8 cm – 1,5 cm).

Le lastre in cartongesso vengono prodotte in scala industriale, ma possiamo trovare ancora qualche artigiano che  si occupa di creazione di lastre su misura, con caratteristiche in termini di dimensioni, spessori e materiali personalizzati.

Quale cartongesso utilizzare?

Ci sono tanti tipi di cartongesso che possiamo utilizzare in base ai contesti di applicazione.

Sebbene per la maggior parte degli interventi vengano utilizzate lastre cartongesso di normale concezione, esistono comunque lastre particolari che rispecchiano determinati requisiti imposti dalla legge.

Attrezzature per lavori in cartongesso

Per eseguire lavori in cartongesso non sono richieste attrezzature di difficile reperimento.

A livello hobbistico con un tagliabalsa, un trapano avvitatore, un livello ed un flessibile per tagliare a misura la struttura può realizzare piccole strutture.

Per lavori in cartongesso di una certa entità iniziano ed essere necessarie attrezzature di un differente impatto economico: livelle laser, trabattelli, avvitatori con svariate batterie, accessori e trucchetti che soltanto chi fa di mestiere il cartongessista dispone!

Lastre in cartongesso normale

Cartongesso Normale

Le lastre in cartongesso classiche hanno generalmente un colore bianco da un lato ed il tipico colore grigiastro del cartone retrostante.

Sono tra le più vendute tipologie di lastre in cartongesso e fungono da jolly. Possono essere utilizzate ovunque, ma con i giusti compromessi.

Sulla base degli spessori, dei rivestimenti, di ciò che andiamo a coprire con questa lastra, possiamo ottenere un effetto combinato di idrorepellenza, isolamento, resistenza alle sollecitazioni o altro.

Cartongesso Fibrorinforzato

Le lastre in cartongesso fibrorinforzate hanno una struttura composita. Sono realizzate come le normali lastre in cartongesso ma nell’impasto è prevista l’aggiunzione di fibre di legno o fibra di vetro per aumentare la capacità di resistenza ai carichi ed alle sollecitazioni.

Non soltanto la tipologia di materiale fibroso presente, ma anche lo spessore della lastra determina caratteristiche di risposta alle sollecitazioni di carichi (pesi) a cui viene sottoposta la lastra.

È generalmente utilizzato dove viene prevista la disposizione di mensole, quadri, tv a parete.

Lastre in cartongesso idrorepellente

Cartongesso Idrorepellente

Le lastre in cartongesso idrorepellente hanno generalmente un colore verde per differenziarle dalle altre lastre.

La caratteristica principale delle lastre in cartongesso idrorepellente è che ogni lastra ha una bassissima capacità di assorbimento dell’acqua.

Questa tipologia di lastre viene generalmente utilizzata in ambienti umidi o in cui si può avere contatto con l’acqua: bagni, cucine, lavanderie, locali industriali in cui avvengono lavorazioni di tipo “umido”.

Lastre in cartongesso ignifugo

Cartongesso Ignifugo

Le lastre in cartongesso ignifughe hanno generalmente un colore rosso abbastanza chiaro per differenziarle dalle altre tipologie lastre.

La caratteristica principale delle lastre in cartongesso ignifugo è che ogni lastra ha una maggiore capacità di sopportazione del calore, del fuoco.

Questa tipologia di lastre viene generalmente utilizzata in ambienti in cui è imposta per legge la resistenza al fuoco, compartimentazioni, locali di stoccaggio materiale facilmente infiammabile, strutture in cartongesso per stufe, camini.

Lastre in cartongesso fonoassorbente

Cartongesso Fonoassorbente

Le lastre in cartongesso fonoassorbenti hanno hanno una struttura composita in grado di assorbire maggiormente il passaggio dei rumori tra un lato e l’altro della lastra.

Questa tipologia di lastre viene generalmente utilizzata per tramezzare appartamenti o per studi musicali o di registrazione.

Cartongesso Termoisolante

Le lastre in cartongesso termoisolanti hanno hanno una struttura generalmente composta da una lastra in cartongesso normale ed un pannello in polistirene, polistirolo, EPS o altro materiale termoisolante.

Questa tipologia di lastre viene generalmente utilizzata per effettuare cappotto interno in edifici.

Lastre in cartongesso antiradiazioni

Cartongesso Antiradiazioni

Le lastre in cartongesso anti radiazioni vengono create per resistere il più possibile al passaggio dei raggi gamma oltre che alfa e beta.

Vengono realizzate accoppiando una lastra in piombo posteriormente alla classica lastra in cartongesso.

Questa tipologia di lastre viene generalmente utilizzata nelle sale sottoposte a radiazioni, studi di radiografia o studi di ricerca.

Lastre in cartongesso flessibili

Cartongesso Flessibile

Le lastre in cartongesso flessibili sono generalmente lastre in cartongesso normale ma con uno spessore ridotto.

La loro capacità di flettersi, mediante apposita preparazione, è maggiore delle classiche lastre appunto per il loro spessore ridotto.

Vengono utilizzate per la realizzazione di strutture complesse esteticamente o elementi d’arredo.

Potrebbe interessarti anche

Ristrutturazione senza autorizzazioni: Cosa si rischia?
Case che rispettano l'ambiente
Classi energetiche edifici
Pulizia vetrate in quota Palermo
Pareti in verde verticale Palermo
dimensionamento fosse imhoff palermo
Case a risparmio energetico Palermo
Carotaggio: tutto quello che occorre sapere
Pareti in cartongesso: dalla nascita all’utilizzo del cartongesso